Video artisti italiani al Festival Internazionale della Televisione di Shanghai

Published On 12/06/2012 | By Redazione | cultura, in evidenza

Cinque video di cinque artisti italiani selezionati dall’ Istituto Garuzzo per le Arti Visive (IGAV) di Torino saranno trasmessi a Shanghai nell’ambito del Festival Internazionale della Televisione di Shanghai (11-15 giugno) in uno speciale programma proposto dal canale televisivo cinese Art Channel.

Gli artisti sono Bianco-Valente, Giulia Caira, Danilo Correale, Valentina Ferrandes e Moio & Sivelli. Il video di Bianco-Valente sarà proposto anche durante l’evento
“The One Minutes” (13 giugno), occasione in cui gli Istituti di Cultura di ogni nazione (Italia, Inghilterra, Germania, Francia, Olanda, Giappone e Cina) presenteranno uno dei propri cinque video.
Nato in Olanda nel 1998, The One Minutes coinvolge artisti di oltre cento Paesi che operano nel campo della videoarte e che creano video della durata di un solo minuto: un minuto denso di valenze e di significato, offrendo una visione ricca e diversificata del mondo.

Il video di Bianco-Valente (in copertina), Entità risonante, scelto per rappresentare l’Italia al Forum, riflette sulle proprietà magiche e curative che l’uomo da sempre attribuisce alla parola, testimoniate dalla lunga scia di terapeuti che se ne sono serviti per sanare l’umanità. Fra queste, la figura più moderna è lo psicologo, che si serve esclusivamente della parola per indurre variazioni nell’ equilibrio psichico della persona.

Giulia Caira presenta il video Pronto, buongiorno, sono Giulia, con chi ho il piacere di parlare? frutto dell’esperienza dell’artista in un call center di chiromanti . “Pronto, buongiorno, sono Giulia, con chi ho il piacere di parlare?” è la formula che ogni operatore deve usare quando risponde al telefono. Questa domanda ripetuta, quasi ossessivamente, è la colonna sonora del video. Due mani mescolano e rimescolano le carte e diversi personaggi femminili interpretati dalla medesima donna (l’artista stessa), nascoste dietro la tenda della solitudine casalinga, chiedono notizie sul loro futuro. (www.giuliacaira.com)

Il video di Danilo Correale si intitola Eternal flame e mostra una ciminiera che brucia carbone per un tempo infinito. Il fuoco rappresenta simbolicamente il potere ardente della passione e la lotta continua dei lavoratori. La fiamma è eterno come l’ideologia che guida la natura umana a compiere progressi nella nostra società. La scritta che compare per tutta la durata del video è “Questo lavoro è rispettosamente dedicato alll’eroismo del combattente della Resistenza, passato, presente e futuro dedicato”.

Valentina Ferrandes presenta il video L’Effetto Ostrica: un assemblaggio di riferimenti storici sotto forma di voce narrante su un percorso visivo partendo da alcuni estratti di filmati di repertorio girati dal team di De Martino durante la sua prima ricerca in Salento. Nel video, la rappresentazione del malessere femminile nel Nord e Sud d’Europa passa attraverso una serie di parallelismi tra gli spazi architettonici, il paesaggio e la loro narrazione. Lo spettatore si muove tra lingue straniere e località non descrittive, in un viaggio che sfida linearità e storicismo. (www.valentinaferrandes.com)

Moio&Sivelli portano a Shanghai il video Roundabout realizzato per il progetto Napoli est, nasce dall’idea di “trasformare” un luogo urbano ben preciso: una rotonda smista-traffico di Ponticelli, alla periferia nord della città di Napoli. Progettata per essere una fontana, ma che già da qualche tempo risulta essere non più funzionante, la rotonda si classifica come uno dei tanti esempi di arredo urbano fine a se stesso, che non risolve le reali problematiche di una delle zone più “a rischio” della città, e attorno alla quale si assiste al continuo passaggio di automobilisti sull’“orlo di una crisi di nervi”.

Leggi anche Aperte iscrizioni al Premio Shanghai: giovani artisti italiani alla conquista della Cina

Like this Article? Share it!

About The Author

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>