Ultimo week end di maggio: palombari a Porto Venere

Published On 21/05/2012 | By Veronica Voto | viaggi

La prima edizione di “La città dei palombari” è l’occasione per aprire un dibattito su lavoro e turismo generato dalle attrazioni suabacquee. Per tre giorni- dal 25 al 27 maggio, il golfo della Spezia e la splendida baia delle Grazie, nel territorio di PortoVenere, sarà la capitale della subacquea italiana

La nuova frontiera del turismo subacqueo passa dalla creazione di siti di immersione artificiali, utili anche come palestre di addestramento, aree di studio, protezioni da pratiche di pesca illegali e per il ripopolamento.

La parola inglese che descrive il fenomeno è “scuttling”, ovvero, affondamento deliberato di relitti in zone particolari della costa per promuovere siti di interesse turistico-ricreativi e il ripopolamento ittico. Da qualche anno, partendo da esperienze che arrivano dall’America e persino anche da Cuba, molti relitti vengono affondati con il preciso intento di creare un’attrattiva turistica e fare economia.

La Baia delle Grazie è un interessante centro logistico e turistico per lo sviluppo del settore subacqueo, a pochi minuti da tre aree marine protette, vicino ai principali parchi naturali del Tirreno, e luogo di grande tradizione per il settore della subacquea e della marineria italiana.

www.sagittaeditrice.com

Like this Article? Share it!

About The Author

Appassionata di scrittura, cinema e nuove tecnologie...Scrivo per sopravvivere e invece vorrei vivere solo scrivendo...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>