La Cenerentola di Rossini in diretta su Rai 1

Published On 25/05/2012 | By Redazione | in evidenza, spettacoli

Nella straordinaria e sontuosa cornice della “Corona di delizie sabaude” rivivranno le fiabesche atmosfere della Cenerentola di Rossini, quarto appuntamento con “La via della musica”, un progetto nato vent’anni fa, nel 1992, ideato e prodotto da Andrea Andermann che, con la Rai, ha portato in mondovisione, attraverso il rivoluzionario format del “Film in diretta”, i grandi capolavori del genio musicale italiano. Dopo lo straordinario successo di ascolti e critica di “Tosca nei luoghi e nelle ore di Tosca”, de “La Traviata à Paris” e del “Rigoletto a Mantova”, con “Cenerentola, una favola in diretta” si rinnova, ancora una volta, l’esclusiva collaborazione tra Rai e Rada Film. Uno spettacolo-evento omaggio al celebre compositore pesarese e alla sua Cenerentola, riproposta al grande pubblico in tutta la sua suggestiva magia di Favola, di opera popolare e di Commedia italiana attraverso la direzione e la personale rilettura di Carlo Verdone. Firma la cinematografia Ennio Guarnieri. Le musiche di Rossini prenderanno vita grazie ai 64 elementi dell’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai diretta dal maestro Gianluigi Gelmetti. In onda su Rai1 e trasmesso in mondovisione, domenica 3 in due momenti, alle 20.30 e alle 23.30, e lunedì 4 giugno alle 20.30.

Su un palcoscenico di arte e storia unico al mondo (da Palazzo Reale di Torino al Parco Regionale La Mandria, da Villa dei Laghi alla Palazzina di caccia di Stupinigi), si animerà, grazie ad un impegno tecnico e artistico di straordinario pregio, la versione in melodramma di una favola tra le più conosciute e amate al mondo, riprodotta in oltre 850 versioni.

Like this Article? Share it!

About The Author

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>