Anni ’60: quanta nostalgia

Published On 05/05/2011 | By Veronica Voto | +stacco

Dopo la mostra su Edward Hopper dello scorso anno prosegue la partnership culturale tra la Fondazione Roma e il Comune di Milano – Cultura e Palazzo Reale con l’esposizione che rende omaggio a una stagione artistica irripetibile, quella sviluppatasi tra la fine degli anni Cinquanta e la metà degli anni Settanta, tra Roma e Milano. La mostra “Gli irripetibili anni ‘60. Un dialogo tra Roma e Milano” intende
raccontare il ruolo fondamentale delle interazioni culturali tra Roma e il capoluogo lombardo in questo periodo, individuando in esse l’epicentro creativo delle nuove
sperimentazioni e ricerche al di là dell’arte codificata. L’esposizione, a cura di Luca Massimo Barbero, sarà ospitata nelle prestigiose sale del Museo Fondazione Roma, Palazzo Cipolla, dal 10 maggio al 31 luglio 2011 e successivamente si trasferirà a Milano dal 7 settembre al 20 novembre 2011 a Palazzo Reale. In mostra sono presenti oltre 170 opere di artisti quali Lucio Fontana, Alexander Calder, Gianni Colombo, Mario Schifano, e tanto altri e le opere provengono dalla prestigiosa Fondazione Marconi di Milano e da importanti istituzioni tra le quali la Fondazione Lucio Fontana di Milano, il MART diTrento e Rovereto, la Fondazione Piero Manzoni di Milano…. Il “miracolo economico” – tra il 1958 e il 1963-vede a Roma una esaltante stagione in
cui la cultura di massa incide non solo nel contesto socio-culturale, ma anche in quello urbanistico e relativo ai codici della creatività e della comunicazione contemporanea. Milano invece – dove tutto era più estremo ed evidente – diventa la città che incarna dai tempi del Futurismo di inizio secolo i valori della modernità. Mentre Roma implode artisticamente diventando centro propulsivo della scena artistica nazionale, Milano è vista come il centro dell’Avanguardia Internazionale in cui prendono forma movimenti e tendenze. Una particolare attenzione sarà dedicata in mostra all’attività dello Studio Marconi come uno dei principali centri di innovazione dell’epoca: inaugurato nel 1965 a Milano da Giorgio Marconi, lo Studio infatti era uno dei luoghi d’incontro prediletti dalle personalità artistiche e culturali di spicco di quegli anni.

Gli irripetibili anni ’60
Un dialogo tra Roma e Milano
10 maggio > 31 luglio 2011
martedì > domenica ore 10.00 > 20.00

Lunedì ChiusoPalazzo Cipolla
Via del Corso,320
T + 39 06 6786209

BIGLIETTI
Intero € 10,00
Ridotto € 8,00
Scuole gratuito
Biglietto famiglia (min. 3 – max 5 persone) € 20,50
La biglietteria chiude alle ore 19.00
Informazioni e prenotazioni
T +39 06 39967888
Da lunedì a venerdì 9.00-18.00, sabato 9.00-14.00

Acquisto biglietti on line
www.pierreci.it

Like this Article? Share it!

About The Author

Appassionata di scrittura, cinema e nuove tecnologie...Scrivo per sopravvivere e invece vorrei vivere solo scrivendo...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>